News

Smart working fino a fine 2020? Ecco le novità

Il covid ci insegnerà a diventare un paese moderno e all’avanguardia. Almeno sul piano lavorativo, o almeno è quanto spera chi ci governa, visto che ha dato il via libera allo Smart working, il “lavoro intelligente”, perché svolto da casa propria, perché agevolerebbe sia il lavoratore che l’azienda e tutte le altre cose belle che ci hanno sciorinato negli ultimi mesi per farcelo piacere.

Il Parlamento lo ha già deciso con il via libera alla conversione del decreto rilancio, manca la formalità del passaggio in Senato ma ormai è fatta, tanto che è già arrivata anche la conferma del premier a Conte. In pratica fino a fine anno, nuova data di scadenza dello stato di emergenza per il Coronavirus, le aziende private riceveranno incentivi al proseguimento del lavoro agile, che spetterà invece di diritto ai genitori con figli di età interiore ai 14 anni.
Per quanto riguarda la pubblica amministrazione ad usufruire del lavoro da remoto sarà il 50% dei dipendenti, percentuale che salirà al 60% a partire dal 2021.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close